news

La Cina promuove i settori di alta gamma con le politiche doganali (L. Riccardi, G. Riccardi) - Fiscalità estera

A partire dal 1° giugno 2015, il Ministero delle Finanze cinese ha avviato un processo di graduale riduzione delle tasse d'importazione e dei dazi doganali.

Tale riduzione interessa 14 diverse categorie di prodotti:

1) Prodotti destinati alla cura della pelle
2) Pellicce
3) Maglie e maglioni di Cachemire
4) Cappotti di lana da uomo, mantelli o similari
5) Cappotti di lana da donna, mantelle, scialli o similari
6) Abiti di lana da uomo
7) Abiti di lana da donna
8) Stivali bassi di plastica / gomma
9) Scarpe con suola in plastica / gomma
10) Calzature sportive in tessuto
11) Suole di scarpe in gomma, plastica, cuoio, cuoio riciclato, oppure ricostituito da altre calzature
12) Altri materiali che non siano cuoio o cuoio ricostituito da altre calzature
13) Altre calzature di tessuto

Le nuove tariffe per le categorie sopra elencate sono le seguenti:

- Sui cosmetici e prodotti destinati alla cura della pelle, i dazi vengono ridotti dal 5% al 2%
- Sulle calzature, i dazi vengono ridotti dal 22-24% al 12%
- Sulle pellicce, i dazi vengono ridotti dal 23% al 10%
- Sugli abiti da uomo e da donna e abbigliamento da outdoor, i dazi vengono ridotti dal 17.5-24% all'8-10%
- Sulla maglieria in cachemire, i dazi vengono ridotti dal 14% al 7%

Queste sono le principali variazioni in merito a tasse d'importazione e dazi doganali, che risultano effettivamente in vigore a partire dall'inizio di quest'anno (2016).

Leggi l’intero articolo su Fiscalità Estera 12/2015
https://www.fiscoetasse.com/BusinessCenter/fiscalita_estera_rivista